Abbaiare e Altri Suoni fatta da Cani

Il basenji, una razza di origine africana, è un cane di media statura, bello, e con una coda arricciata molto particolare. Si ritiene che la forma particolare della sua laringe è ciò che è responsabile per questi cani non dare un po ‘ di corteccia. “Ma per fare tutti i tipi di rumori”, spiega Maria Mercante, psicologo, cane di St. John’s Itinerante Corpo di Powassan, Ontario, Canada. Il suo disturbo più frequente è a metà strada tra una risata e una canzone tirolese.

nonostante la sua bizzarra vocalizzazioni, i basenji sono più tranquilla rispetto la maggior parte dei cani, perché in passato sono utilizzati per la caccia in branchi e facendo rumore non è particolarmente utile quando si cerca di catturare la loro cena.

un Altro cantante piccolo comune è uno dei cani selvatici più sfuggente del mondo, il cane cantante Nuova Guinea. Trovato nella montagna interna di Papua Nuova Guinea, questo piccolo cane roji-bianco emette uno strano corteccia che suona come la schiamazzo di un gallo. “Il suono viaggia a grandi distanze, e mantiene le mandrie isolato contatto”, spiega il Dottor Marco Feinstein, un esperto in comportamento animale e preside della facoltà di scienze cognitive Hampshire College di Amherst, Massachusetts. Anche i cani sono i cantanti che non hanno mai contatto fisico per comunicare attraverso le valli.

Sono i cani per natura, un solitario che è stato chiamato “i cani di notte” o “cani neri”, non per la loro pelliccia, ma anche perché difficilmente possono vedere o ascoltare. C’è una colonia ridotto cani cantanti in Amherst College. Il modo migliore per rendere il loro “il canto”, secondo il Dr. Feinstein, è di allontanarsi dal suo punto di vista. Inizia a vocalizzare automaticamente. “Tenta di stabilire un contatto” dice.

Articoli correlati:  Una Misteriosa Saga fare Pinguim Happy Feet

Fonte: Il Linguaggio Canino; Matthew Hoffman

Scritto da Aperrados

Reacciones:

2 reazioni in “Abbaiare e Altri Suoni dei Cani”

Molto bene è buenicima

si tratta di un porqueia pppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppppp222222222222222222222222222222222222222222222222222222222222222222222222222222222222222222